· 

7 Consigli per scrivere un buon post

Vuoi scrivere un post su Facebook capace di coinvolgere il pubblico e raggiungere l’obiettivo, vero? In questo caso devi conoscere le regole fondamentali di questa piattaforma. Ma, soprattutto, devi sfruttare al massimo visual e testo. 

Quando pubblichi qualcosa su Facebook puoi scegliere tra diverse soluzioni – link, immagini, video, GIF, eventi – ma il filo conduttore è sempre lo stesso. Ovvero c’è un’immagine che attira l’attenzione e ci sono dei testi che coinvolgono il pubblico.

1. Mostra il vantaggio
Uno dei principi è mostrare la soluzione del problema, cercare di far capire subito al lettore perché dovrebbe scegliere proprio te. Devi rendere la tua offerta irresistibile e per farlo devi mostrare quel vantaggio competitivo che hai solo tu. E che può diventare la leva per muovere le decisioni a tuo favore.

2. Punta sulla sintesi
Un punto legato al precedente. Si deve togliere il giusto, non tutto. Quindi devi mostrare il vantaggio, i motivi che dovrebbero spingere l’utente a cliccare sul tuo collegamento. Ma per far emergere questo punto devi eliminare ciò che non serve.
Sul web la sintesi è indispensabile, sui social ancora di più: se distrai il lettore con parole e periodi inutili rischi di perderlo. Punta sulla brevità e sulla semplicità. Quindi niente parole sconosciute, niente frasi complesse. 

3. Numeri e persuasive
Nei post di Facebook si impone la forza dei numeri per raggiungere l’attenzione del lettore. Per un lettore che è sensibile a questo artificio il numero è un segnale semplice e immediato, ma soprattutto è sintetico. Permette di racchiudere un universo di significati.
I numeri sono usati per comunicare una quantità o uno sconto. Se vendo i biglietti per un corso posso sfruttare la scarsità e far notare che ci sono “Solo 7 posti disponibili”. In questo modo attivo un meccanismo mentale che spinge il potenziale cliente a prendere una decisione.
Stesso discorso per la riprova sociale. Le persone seguono la massa, si fidano del fatto che un'associazione è stata scelta da un certo numero di persone. Ecco perché la didascalia dei tuoi post su Facebook può diventare lo spazio ideale per elencare numeri reali (ed efficaci).

4. Usa i dati con cautela
Vuoi dare consistenza alle tue affermazioni? Usa i dati, sfrutta numeri e percentuali per confermare le tue ragioni e le tue affermazioni. Ovviamente non devi forzare la mano, non puoi insistere con certezze che non conosci. Cita la fonte e dai consistenza alle tue parole.

5. Chiarisci il “tono di voce”
Come scrivere un post su Facebook? Parlando alle persone che lo leggeranno. Anzi, a quelle che vuoi portare nella tua associazione e potrebbero diventare associati. Bisogna studiare il target, e utilizzare un piano editoriale per ottenere buoni risultati. Non deve piacere a tutti ma alle persone che fanno comodo alla tua associazione.
Per questo è utile scegliere come scrivere i contenuti. Ad esempio che persona utilizzare per rivolgersi al pubblico? Meglio dare del tu o del voi? Io o noi? 
Solitamente la formula del io/noi è quella più adatta. Avvicini il tuo potenziale associato alla tua realtà perché rivolgi il tuo messaggio a un singolo utente. Il voi invece viene utilizzato di più quando si vuole una community affiatata o quando il target non è a proprio agio con un linguaggio informale.

6. Non dimenticarti delle immagini
Il testo è dedicato solo alla didascalia? No, quando pianifichi il testo dei tuoi post ricorda che puoi usare lo spazio del visual per comunicare gli aspetti decisivi del messaggio. Attenzione al brand: in questi casi è utile inserire il nome o il logo della tua associazione nell’immagine. In questo modo le condivisioni veicolano la tua identità e sarai più riconoscibile all’interno della piattaforma digitale.

7. Call to action, chiedere per avere
Sai qual è una delle tecniche più efficaci per ottenere qualcosa dal pubblico? Chiedere. Le persone fanno ciò che fa comodo alla tua strategia quando le parole si muovono nel modo giusto. Per questo bisogna sfruttare il concetto “call to action”.
Le chiamate all’azione sono delle frasi imperative (quindi con un verbo che ordina) che invitano il lettore a fare qualcosa. Visita il sito, chiama per una consulenza, unisciti a noi... : sono input che l’utente accetta nel momento in cui ritiene utile seguire il consiglio.

Questi sono i miei consigli per scrivere un buon post, che porti visibilità alla pagina e nuovi associati nella tua associazione. Per qualsiasi dubbio riguardante il Facebok Marketing, consulta la libreria dei videocorsi che ho proposto in base a ciò di cui hai più bisogno https://www.infoassociazione.com/servizi/video-corsi-marketing/ .

Buon Marketing
Silvia
info@infoassociazione.com
Whatsapp: 3391360317